lunedì 25 marzo 2013

Af Ursin - Die Antizipation Des Generalised Other


Timo Van Luijk è senz'altro uno dei musicisti più poliedrici ed interessanti dell'odierno panorama musicale. Attivo sin dalla prima metà degli anni '90 nei Noise Maker's Fifes decise di dedicarsi più approfonditamente a uno sviluppo personale ed intimo del suono dal '96 quando, lasciato il gruppo belga, passo alla carriera solista come Af Ursin, solo successivamente a distanza di quasi dieci anni poi si sarebbe ricongiunto con quello che rimaneva dei Noise Maker's Fifes per creare gli Onde.
Durante e successivamente questo periodo una lunga e prolifica attività lo ha portato a collaborare con una moltitudine di artisti tra i quali K. Vanderstraeten, F. Croene ma anche C. Heemann con il quale ha fondato gli In Camera o A. Chalk negli Elodie per finire con gli Asra. Una carriera dunque difficile da compendiare ma che sicuramente vale la pena di esplorare. Il sound dell'artista in questione, che usa quasi se non esclusivamente solo strumenti creati da lui stesso, spazia dalla musica contemporanea seppur di forte impronta minimale alla musica elettronica d'avanguardia ereditata dalle sperimentazioni elettroniche di maestri come K. Stockhausen, Rune Lindblad o I. Mimaroglu.
Questo piccolo lavoro uploadato è un EP rilasciato in una manciata di copie, spero possa piacere e soprattutto spero di non aver scritto eccessive eresie nell'articolo.

Cliccami

1 commento: